DI LUCA SHOW!

VITTORIA SENZA MEZZI TERMINI ANCHE PER DANILO….CHE SABATO 11 OTTOBRE CONQUISTA IN SOLITARIA LA VETTA DEL “SAN LUCA”, SALITA REGINA DEL GIRO DELL’EMILIA!

UNA VITTORIA DI SQUADRA ANCHE QUESTA, OTTENUTA CON TANTO SACRIFICIO DI CHI HA CORSO PER DI LUCA, SENZA RISPARMIARSI, OTTENENDO COSì LA SODDISFAZIONE DELLA VITTORIA FINALEIN UN CORSA DAVVERO IMPORTANTE!

LE VITTORIE DANNO MORALE…..ALLA SQUADRA….E INFATTI IL GIORNO DOPO….!!!!

BOLOGNA, 11 ottobre 2008 – Danilo Di Luca ha vinto la 91esima edizione del Giro dell’Emilia. Il 32enne abruzzese della Lpr-Ballan ha staccato tutti quando mancavano circa 800 metri al traguardo in salita del San Luca (2 Km, pendenze fino al 18%), andando a cogliere in solitudine quel successo che aveva sfiorato nel 2006, quando lo battè Davide Rebellin. E proprio Rebellin oggi ha chiuso al 2° posto, davanti al russo Kolobnev, argento iridato a Stoccarda 2007: un podio nobilissimo per una gara che non si vince per caso.

PADRONE – Voleva vincere. L’aveva detto alla vigilia, spinto anche dalla delusione per il mancato invito della Lpr Ballan al Giro di Lombardia causa questioni di passaporto biologico. E l’aveva ripetuto anche al mattino, alla partenza di Fiorano Modenese. “E’ la mia ultima gara dell’anno, voglio chiudere alla grande”. Infine, aveva scommesso con la squadra: “Vinco per distacco”. Detto e anche fatto: se Danilo Di Luca è in giornate così, distoglierlo dai suoi propositi è impresa ardua. La corsa è partita forte (47 di media nelle prime due ore), tra quelli che ci hanno provato da lontano va segnalato Canuti, della Csf. Il primo dei cinque passaggi sul San Luca ha cominciato già a fare una bella selezione: ci hanno provato Visconti, poi Nocentini, ma Di Luca e i suoi hanno tenuto sempre la situazione sotto controllo. Prima dello spettacolare – e applauditissimo – assolo finale del re del Giro 2007, al 3° successo stagionale dopo una tappa e la classifica finale della Settimana Lombarda (inizio aprile). Bene Caruso, 5°, e Cadel Evans, 6°: l’australiano sarà sicuro protagonista al Lombardia di sabato. Ancora in palla Scarponi, 7°, e Francesco Masciarelli (recente vincitore al Giro del Lazio): 8°. Cunego e Garzelli, 13° e 14°, hanno chiuso a 30″.

VERSO IL 2009 – Di Luca ha ricevuto anche i complimenti di Ballerini, prima di salire sul podio. “Questo Di Luca sarebbe stato convocato e avrebbe potuto fare un grande mondiale – ha detto il c.t. -. Ma un mese fa non aveva questa forma”. L’abruzzese non rimpiange quello che poteva essere e non è stato. “Bello chiudere l’annata vincendo, peccato non poter esserci al Lombardia. Non dico che l’avrei vinto, ma con questa gamba avrei detto la mia. Pazienza. Ho vinto poco, ma sono stato costante ad alto livello. Il Mondiale mi è mancato, ma al Giro, pur finendo 8°, sono stato forse l’unico a tentare di ribaltare la situazione (si riferisce all’azione con Savoldelli nella tappa del Monte Pora, ndr). Ora penso alle vacanze. E all’anno prossimo: vedrete un grande Di Luca”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: