POCHE PAROLE PER UNA PERSONA VERAMENTA SPECIALE CHE NON C’è PIù.

ORMAI SONO PASSATI DIVERSI GIORNI DAL QUEL GIORNO 21 SETTEMBRE, NELLA QUALE è MANCATO UN  PERSONAGGIO DEL VERO CICLISMO DI NOME “GISELLO ARESI”; CI HA LASCIATO IN BREVISSIMO TEMPO A CAUSA DI UN DOLOROSO E IMPIETUOSO TUMORE CHE LO HA COLPITO INNASPETTATAMENTE!

 è STATO UN VALIDISSIMO TECNICO FEDERALE LIGURE, SIA DELLA STRADA CHE DELLA PISTA, E PROPRIO IN QUESTO AMBITO HO AVUTO LA FORTUNA DI CONOSCERLO! è STATO OLTRE CHE UN FIDATO E BRAVISSIMO MECCANICO ALLE SVARIATE TRASFERTE INTERNAZIONALI CON LA NAZIONALE PISTA, ANCHE UN  UOMO SINCERO CHE CI VOLEVA BENE COME SUOI FIGLI!

ERA UNA PERSONA DAVVERO UNICA PER IL SUO CARATTERE SPESSO CHIUSO, NON PARLAVA QUASI MAI DEI SUOI PROBLEMI (ERA RIMASTO GIà VEDOVO DELLA MOGLIE), E A VOLTE TENTO SCHIETTO E ALLEGRO CON LE SUE BATTUTE COME : ” CHE DIO VI BENEDICA , PRIMA IL CULO E POI LA FICA   “, UNA RISATA E TUTTI I PROBLEMI SI SUPERAVANO…..MA PURTROPPO NON QUEST’ULTIMO!LO RICORDEREMO SEMPRE E SPERO TANTO CHE ANCHE LUI SI RICORDI DI NOI.

IO HO PERSINO DORMITO UNA NOTTE NELLA SUA BELLISSIMA CASA DI SANREMO , PROPRIO SULLA MITICA SALITA DELLA MILANO-SANREMO, IL POGGIO, LUOGO DOVE SI SENTIVA TANTO SOLO PER LA LONTANANZA DEI FIGLI E LA PREMATURA MANCANZA DELLA MOGLIE! MI FACEVA TENEREZZA, RICORDO ANCORA IL SUO GATTO, UNICO ANIMALE INSIEME A QUALCHE PESCE ROSSO NELLA FONTANA DEL MEGA GIARDINO, DI CUI SI PRENDEVA PERSONALMENTE CURA!

AVREI VOLUTO TANTO ANDARE A TROVARLO ANCHE SOLO PER VEDERLO MA DOPO IL MIO INCIDENTE NON HO AVUTO LA POSSIBILITà DI FARLO E QUESTO MI PROVOCA TANTO DISPIACERE! CREDO CHE UN PICCOLO TRAFILETTO NEL “MONDO DEL CICLISMO N°39” NON BASTI A RECARE ONORE AD UN UOMO COSì E CHE HA SOFFERTO COSì TANTO…E PER QUESTO IN QUESTI GIORNI A CASA HO AVUTO MODO DI PENSARE E RIPENSARE A LUI E ALLE AVVENTURE PASSATE INSIEME ED HO CREDUTO FOSSE GIUSTO PARLARNE ANCHE SE INTERESSERà A POCHI.

RIVOLGO UNA PREGHIERA LASSù A GISELLO IN SEGNO DI GRATITUDINE E LE CONDOLIANZE AI SUOI CARI.

MATTEO

Una risposta a POCHE PAROLE PER UNA PERSONA VERAMENTA SPECIALE CHE NON C’è PIù.

  1. Stefano scrive:

    Gisello era una persona veramente speciale, non credo che poche righe potrebbero descrivere quanto fosse unico. Vorrei citare una delle sue battute: Il contesto si riferisce purtroppo a una terapia che gli era stata prescritta che prevedeva l’alcolizzzazione di una porzione epatica e lui chiedendomi cosa significasse diceva: ” e cazzo, ma dell’alcool? ma allora basta farsi un napoleon!!!!” si è spento 4 giorni dopo averlo accompagnato al pronto soccorso di imperia con ancora la speranza negli occhi…
    Mi manchi Gise…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: